Snapseed, uno dei migliori programmi di editing per smartphone

  • Post category:Smartphone

Devo essere molto sincero, quando si parla di programmi di editing per smartphone si pensa molto spesso ad applicazioni per mettere dei “filtri alle foto” ma in realtà non è così. Molti programmi in effetti fanno quello ma alcuni riescono a distinguersi dalla massa per la potenza e funzioni avanzate che offrono. Uno dei miei preferiti è sicuramente “Snapseed” di Google, disponibili sia per Android che iOS.

La potenza di questo editor è sicuramente la semplicità di utilizzo e la possibilità di lavorare su files in RAW.

I files RAW, detti anche grezzi, sono quelli che contengono tutte le informazioni di una foto tra cui una quantità di dettagli molto maggiore rispetto alle fotografie in JPEG.

Su molti smartphones avrete notato che tra le impostazioni c’è l’opzione “scatta in RAW”. Bene, in pratica, se scattate in RAW ottenete una foto super dettagliata ma con colori, ombre e luci “spenti”. Questo perché il software dello smartphone non elabora le immagini e le vedete come il sensore le ha scattate. Starà a voi tirarne fuori il meglio e con Snapseed riuscirete ad elaborare molte delle potenzialità nascoste di un file RAW.

Cosa succede, invece, se uso un file JPEG e lo edito in Snapseed?

Ovviamente potremmo modificarlo ed ottenere anche ottime foto, ma non potremmo spingerci troppo in là con le modifiche in quanto inizierebbero a comparire brutti artefatti nelle foto come lo sgranamento e la comparsa di “rumore”.

Ciò che consiglio è di scattare in RAW ed editarle per bene oppure di scattare in JPEG ed applicare soltanto “piccole modifiche” che vanno comunque bene per i social come Facebook ed Instagram.

Ma passiamo all’azione! Qui sotto potete vedere un esempio di una foto editata con Snapseed. Come potete vedere, la foto originale non è stata stravolta ma ha acquistato sicuramente più “Carattere”.

Una volta aperto Snapseed ed importata una immagine, questa è la schermata che vi troverete davanti. 

Ci sono davvero tantissime impostazioni per l’editing. Ho cercato di provarle tutte e quelle che ritengo “essenziali” sono 4:

  • calibra, che consente di regolare saturazione, ombre, luci, contrasto e atmosfera della foto;
  • nitidezza che riesce ad accentuare i dettagli della foto (da usare con prudenza);
  • curve, che permette di variare l’esposizione di luci ed ombre di ogni singola zona della nostra foto ed addirittura di variare luci ed ombre dei singoli colori RGB;
  • bilanciamento del bianco, che consente di variare la temperatura della foto, ovvero se virare i colori verso colori caldi o freddi.

Altri strumenti che utilizzo a volte sono vignettatura, testo e modifica selettiva che consente di variare luminosità, saturazione e dettagli di piccole zone della foto.

Se questi sono gli strumenti che amo, ce ne sono alcuni da cui stare alla larga in quanto capaci di creare foto irreali e davvero brutte (anche io ne ho abusato e chiedo perdono per questo).

Questi strumenti sono enfasi ed HDR. Ad un primo impatto sembrerebbero potentissimi (e lo sono infatti) ed in grado di dare un tocco scenico alle foto, ma in realtà le stravolgono se non usati con moderazione. 

In basso potete vedere l’effetto che crea, ad esempio, lo strumento enfasi applicato alla foto appena editata.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Volete provarlo? Non vi resta che scaricarlo, vi lascio i link in basso.

Naturalmente non siamo a livello di programmi come adobe Lightroom che consentono di editare una foto in maniera completa, ma comunque, tra i programmi gratuiti, una menzione d’onore la merita.

PRO:

semplice da utilizzare;

  • potente;
  • gratuito;
  • edita files RAW;
  • tantissimi strumenti di editing.

CONTRO:

  • assenza del pannello HSL per l’editing dei singoli colori;
  • non viene aggiornato in termini di funzionalità da un pò di tempo. 

E voi che programma utilizzate per editare le vostre foto?

Avete mai provato Snapseed?

Se non lo avete mai provato merita una chance!

3+

Jonathan

Jonathan, appassionato di viaggi e di tutto ciò che esiste di tecnologico!

Lascia un commento